Home page » Attività » Mostre ed esposizioni » Libri sotto le bombe - La biblioteca di Antonio Favaro

Libri sotto le bombe - La biblioteca di Antonio Favaro

La mostra prende spunto da una serie di 15 cartoline postali scritte da Giuseppe Favaro, all’allora direttore della Domus Galilaeana a Sebastiano Timpanaro, per organizzare il trasferimento della biblioteca e dell’archivio del padre Antonio.

Il trasferimento durò circa due anni, dal giugno 1942 all’inizio del 1945, quando alcune casse di libri si trovavano ancora a Fiesso d’Artico in provincia di Venezia.

Dalle lettere traspare la volontà dei due studiosi di proseguire le ricerche e tutelare il prezioso materiale indipendentemente dalla situazione bellica che si evolve intorno a loro.

Il clima della guerra è presente in molti passi delle lettere, ma anche nella stessa timbratura dei francobolli:

“TACI ogni notizia giova al nemico”.

Alcune delle cartoline di G. Favaro a S. Timpanaro (Archivio Storico della Domus Galilaeana, Cartella 9).

Dalla Biblioteca di Antonio Favaro: Opere di Galileo Galilei, Padova, 1744 (Fa 102)