Home page » Archivio » I Fondi » Fondo Olinto Dini

Fondo Olinto Dini

Modalità di acquisizione
Carte pervenute tramite donazione. La Guida agli archivi delle personalità della cultura in Toscana parla di donazione da parte degli eredi.

Consistenza e descrizione
Il fondo è costituito da corrispondenza (circa 300 lettere), e alcune centinaia di carte manoscritte.

Ordinamento e struttura
Le carte sono conservate in 9 cartelle in un ripiano chiuso a chiave dell’armadio 10 della Sala Favaro.

Strumenti archivistici
Non esistono inventari ed il fondo è in stato di disordine. Gli “elenchi sommari” (redatti nel 1996-98 da Ilaria Cerbai) citati nella Guida non sono presenti presso la Domus. (cfr. Bibliografia in calce)

Bibliografia
L. Coli, Cenni su la vita di Olinto Dini, Tipografia Morelli, Castelnuovo Garfagnana, 1874
I. Cerbai, C. Principe, C.A. Segnini, I Manoscritti di Olinto Dini conservati presso la Domus Galilaeana - Aspetti naturalistici della Garfagnana, Mostra allestita in occasione della Settimana della Cultura Scientifica, dicembre 1996, Domus Galilaeana di Pisa
I. Cerbai, Olinto Dini (Castelnuovo Garfagnana 1804 - 1866). Un naturalista in Garfagnana, conferenza tenuta in occasione della Settimana del Libro Antico il 22 maggio 1997, Comune di Castelnuovo di Garfagnana, 1997
Id., I Manoscritti di Olinto Dini. Vita ed attività di uno scienziato nella Castelnuovo della prima metà del XIX sec., conferenza tenuta il 23 marzo 1998 e mostra allestita in occasione della Settimana della Cultura Scientifica (23 - 28 marzo 1998) organizzata dal Comune di Castelnuovo Garfagnana, 1998